colori legno

Il fai da te è diventata oramai una vera e propria mania, un divertente lavoro per mettere in pratica la nostra creatività e manualità

Può capitare di possedere mobili di legno antiquati, ereditati dai nostri genitori oppure di aver acquistato degli oggetti di legno in qualche mercatino dell’usato o presso un negozio di antiquariato.

Come fare ora per restaurare un mobile anticoPuò sembrare un’impresa ardua, ma in realtà restaurare un mobile di legno è molto semplice, fattibile anche dai meno esperti di fai da te e bricolage.

In 3 semplici passaggi è possibile dare un tocco moderno al nostro vecchio mobile.

Dobbiamo in primis essere al corrente di tutti i prodotti adatti alla linea legno e seguire le tecniche più idonee a donargli un tocco di stile.

La prima cosa da fare per restaurare un vecchio mobile è quella di rimuovere perfettamente tutte le vernici e gli smalti decorativi presenti sulla superficie dello stesso, eliminando così tutti i residui di prodotto presenti sul mobile. Notate dei buchetti sulla superficie? Sono il segno dei tarli, gli acerrimi nemici del legno. Con un semplice otturapori potrete facilmente risolvere il problema, riempendo tutti i fori presenti, così da chiudere tutte le imperfezioni trovate in superficie.

Applicate ora lo stucco per legno con una spatola e lasciate asciugare almeno 2/3 dopo l’applicazione. Quando lo stucco sarà asciugato passate la carta vetrata per livellare la superficie ed eliminare eventuali sbavature e imperfezioni.

Un’ultima passata di flatting trasparente renderà il vostro mobile nuovo, lucido e protetto a lungo.

Restaurare mobili in legno non è mai stato così semplice!

Per tutte le informazioni sui prodotti e perché no, piccoli consigli, visitate il catalogo Fox Color.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>